L’ambulatorio mobile fa tappa al S.Orsola

0 Commenti
78 Visite
E’ stata una giornata speciale e piena di emozioni!
Finalmente l’ambulatorio mobile ADMO è stato ufficialmente inaugurato, e festeggiare i 10 anni dal trapianto della nostra volontaria Alessandra è la prova che ADMO vuol dire VITA.
Il regalo più bello di questa giornata?
Sono i nuovi 50 nuovi potenziali donatori che hanno deciso di effettuare il prelievo salivare e donare una nuova speranza di vita.
Tanti camici bianchi: infermieri, medici, specializzandi e studenti oggi si sono riuniti e si sono messi in fila davanti al camper ADMO per iscriversi al registro e dare un segnale netto, perché c’è bisogno di giovani donatori di midollo.
Con la pandemia sono crollate del 60% 〽️ le iscrizioni al registro e, anche se oggi si assiste ad una ripresa, siamo ancora troppo lontani dai numeri del 2019 ❌
📌 Nel 2021 il Sant’Orsola è stato il primo centro in Italia 🥇 per trapianti da donatori provenienti da registro. Sono stati effettuati
🔹105 trapianti autologhi (ovvero utilizzando cellule dello stesso paziente)
🔹 50 trapianti allogenici (ovvero utilizzando cellule di donatori sani)
🔹 41 infusioni di cellule CAR-T, protagoniste dei nuovi metodi di cura basati sull’utilizzo dei linfociti T che vedono il Policlinico uno dei protagonisti a livello nazionale nell’utilizzo e lo studio di questa tecnica
All’appuntamento di questa mattina erano presenti: Francesca Bonifazi, Direttore del programma Terapie Cellulari Avanzate del Sant’Orsola, Raffaele Donini, Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia Romagna, Chiara Gibertoni, direttore generale del Sant’Orsola e Rita Malavolta, Presidente ADMO Emilia Romagna
Grazie al Policlinico di Sant’Orsola IRCCS per essere al nostro fianco affinché ogni paziente bisognoso di un trapianto di midollo osseo riesca a trovare il proprio gemello genetico e ritornare a VIVERE!
Rassegna Stampa:
Admo al S.Orsola – Tgr Emilia Romagna