“Sfida accettata?” Al via la campagna di comunicazione per la donazione del midollo osseo

0 Commenti
137 Visite
Rivolta ai giovani da 18 a 35 anni e ispirata al mondo del gioco, da oggi su tutto il territorio regionale. Nel 2021 in Emilia-Romagna quasi 2.900 donatori

È ispirata al mondo del gioco la campagna di comunicazione promossa dalla Regione Emilia-Romagna per la donazione del midollo osseo.

‘Sfida Accettata? Solo una persona su centomila ha il tuo stesso tipo di midollo osseo e, se è malata, solo tu puoi salvarle la vita. Se hai tra i 18 e i 35 anni, accetta la sfida, diventa donatore’ è, infatti, il claim della campagna che parte il 10 giugnocon un sito dedicato, un video e otto clip per i social, oltre al materiale cartaceo che sarà distribuito su tutto il territorio.

Realizzata insieme ad ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo)CRS (Centro regionale sangue) e CRT (Centro Regionale Trapianti), la campagna parte dall’idea che la donazione – che si tratti di organi, sangue, plasma, midollo osseo – è un gesto di generosità che richiama l’appartenenza ad una comunità, come quella degli emiliano-romagnoli, già molto generosi e chiamati ad ulteriori conferme.

Rivolta ai potenziali donatori di midollo osseo, ovvero le persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni con un peso corporeo superiore ai 50 kg e in condizioni di buona salute generale, la campagna invita alla donazione sia i giovani, perché si iscrivano al Registro e condividano sui social la loro “impresa”, sia quelli più vicini alla soglia massima consentita (35 anni), perché si affrettino a compiere questo gesto di solidarietà visto che la rarità del matching cresce con l’avanzare dell’età. Altro obiettivo, quello di sensibilizzare i giovanissimi.